Oggi parleremo di Sua Maestà, il cuscino, questo oggetto all'apparenza così anonimo, però ricercato da tutti quando si vuole riposare.

Il cuscino, anche se non così comodo come lo conosciamo oggi, ha origini antichissime, infatti, in alcuni scavi in Egitto, Mesopotamia e in altri paesi asiatici, sono stati trovati cuscini in pietre ed in legno.

In epoca greca e successivamente in quella romana, troviamo il cuscino, molto simile a quello odierno, impreziosito da una moltitudine di ricami.

Nell'Europa medievale, acquista un valore particola e viene riservato solo a persone d'elite come nobili e ricchi, inoltre, diventa un oggetto essenziale da inserire nel corredo nunziale.

Con l'era industriale, il cuscino diventa di uso comune, quindi senza distinzion di ceti sociali.

Al giorno d'oggi, si trovano in commercio moltissimi tipi: ornamentali per divani, d'addobbo per piumoni, per la cervicale o semplicemente per poggiare la testa e rilassarsi.

D.P.R.