Un’ora e mezzo per salvare il mondo: recensione

Un’ora e mezzo per salvare il mondo: recensione

Oggi, 22 aprile 2022, in occasione della Giornata della Terra, Culturaebuonemaniere.it offre ai suoi lettori, tramite il presente articolo, la recensione di un libro inerente al tema della ricorrenza odierna. L’opera in questione è “Un’ora e mezzo per salvare il mondo” di Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni.

Il volume, edito nel 2020 da Rai Libri, tratta al suo interno, infatti, il problema dell’inquinamento globale e del riscaldamento climatico. Nonostante Mario Tozzi sia un geologo, divulgatore scientifico e conduttore televisivo, il libro, sebbene affronti il problema facendo riferimenti a dati e fonti autorevoli, è abbastanza scorrevole ed è adatto sia per un pubblico giovane, sia per un pubblico adulto.

L’altro autore, Lorenzo Baglioni, invece, è un cantautore e comico che, fin dall’inizio della sua carriera, ha attenzionato nelle sue opere, le quali possiamo quasi definire divulgative, temi didattici mantenendo un tono leggero e spiritoso.

In Un’ora e mezzo per salvare il mondo, di fatti, sono presenti delle intere sezioni che smorzano i paragrafi più ‘strutturati’, spingendo comunque il lettore a una riflessione.

Infine, quindi, consigliamo vivamente a tutti questa lettura che, così come suggerisce il titolo, si può effettuare davvero in breve tempo.

Domenico Pio Rizzo

Domenico Pio Rizzo, giovane ed eclettico artista calabrese, si divide tra il mondo dell'editoria, il mondo del web e quello del videomaking. Nel maggio del 2020, dopo numerose avventure, lancia un sito web di matrice culturale, Culturaebuonemaniere.it. Ha pubblicato quattro libri, ricoprendo anche il ruolo di editore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.